Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

lunedì 28 luglio 2014

Vincenzo Nibali, non solo talento


(ap) Non solo genio. Ma anche sacrificio e pazienza. Dunque talento vero, fatto di  inventiva e metodo. Una vittoria, quella conquistata da Vincenzo Nibali, lo “squalo gentile” come è stato soprannominato,  frutto di un lungo percorso di fatiche, cominciato molti anni fa con il viaggio che lo portò, ragazzo, dalla originaria e povera Sicilia alla Toscana, classica culla del ciclismo italiano: per allenarsi, imparare i segreti del mestiere, provare ad emergere.

domenica 27 luglio 2014

Salvare Venezia


(ap) Scrittori, artisti, scienziati, stilisti, mecenati, premi Nobel. Da Isabella Rossellini a Jane Fonda, da Michael Douglas a Calvin Klein, da Julie Christie a Michael Cainem da Roberto Calasso a Susan Sarandon, da Vidia Naipaul a Roberto Capucci.

venerdì 25 luglio 2014

L'improbabile riscatto


di Cristina Podestà

Il racconto La scomparsa d’Alberto (Pagine Letterarie, 12 luglio 2014) è ricco di spunti: un figlio troppo perfetto, inascoltato, considerato in tutte le grandi manifestazioni delle sue non comuni capacità; un ragazzo di soddisfazione per la famiglia, attento a non sbagliare mai una mossa, l'orgoglio dei genitori.

sabato 19 luglio 2014

Angela


Racconto di Marina Zinzani

Ti tengo la mano. Sono qui, piccola mia, chissà se puoi sentirmi. Non lasciarmi, non lasciarci. Devi farcela, la mamma è vicino a te. Ho perso la cognizione del tempo. Da quando sono qui? E’ sera, mi hanno svegliata alle quattro del mattino e da allora sono entrata in questo film dell’orrore.

venerdì 4 luglio 2014

La voce silenziosa

 Racconto di Marina Zinzani


C’era una formica sul tavolo, una formica con la testa rossa. Camminava senza una precisa direzione, tornava vicino a lei e poi si allontanava. Forse voleva scendere da quel tavolo, chissà. Tutto, intorno, era quieto, in quel pomeriggio di fine primavera.
Il grande albero nel giardino creava un’ombra che copriva il tavolo e le sedie. Pareva che lì, sotto quell’albero, ci fosse solo qualche mosca che girava, e quella formica che da una decina di minuti passeggiava senza meta.

martedì 1 luglio 2014

La via nel bosco

di Laura Bonfigli

Un racconto (Il figlio del giudice, Pagine Letterarie 14/6/14) che si snoda e si sviluppa come una sorta di apologo in cui l'autore, con gli strumenti propri del "logos", traccia in una sua personalissima mappa la via attraverso la quale natura e cultura, superato il conflitto, tornano a riconciliarsi in un cerchio di slanci e corrispondenze.