Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

venerdì 22 luglio 2016

Formarsi con la creta

di Elisabeth Kubler-Ross
Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la
sofferenza, lo sforzo, la perdita, e hanno trovato la loro via per uscire dal buio.
Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore.
Le persone belle non capitano semplicemente ... si sono formate.

di Marina Zinzani
Ci si forma con la creta, quella mischiata a fango, le mani che fanno male, mani ferite
ci si forma con il sale, quello delle lacrime e del sudore
ci si forma con l’affanno, chi c’è dietro la porta, la paura, il conviverci
ci si forma con il silenzio, abisso e malinconia
ci si forma in viaggi imprevisti, con compagni non voluti
ci si forma con la fame, la sete, i desideri frustrati, la rabbia
ci si forma con la poesia, la passione, l’amore per le cose, le persone, tutto.

Nessun commento:

Posta un commento