Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

venerdì 9 settembre 2016

Così rare, le api

di Cristina Podestà
(L'operosità è una virtù rara)

Ragni, o magari formiche (PL, 30/8/16). Mai una metafora è stata più azzeccata di questa! Detesto i ragni, veri e metaforici! 'L'uomo ragno' investe, raggira, striscia, inganna, imperversa, aggancia, circuisce, sfrutta subdolamente qualunque filo intravveda, è nascostamente impudente, è viscido e cerca solo il tornaconto personale.
La formica è, forse, sciocca e vede limitatamente, non va mai oltre la sua piccolezza e bassezza, ma non ha tutta la negatività del ragno.
Certo ben altro rappresenta l'operosità dell'ape, che produce dolcissimo miele, ricco di ogni proprietà, fonte di virtù, simile all'ambrosia! Essa è bella, ha colori meravigliosi e vellutati, è delicato il suo passaggio, vive nei fiori, è simbolo di gioia e saggezza nel regno animale.
Le 'api umane' sono, ahimè, poche: moltissimi sono coloro che si impongono quali ragni viscidi e schifosi o formiche sciocche e inette. Il mondo animale, infatti, riproduce quello umano quasi in ogni dove.... o sarà il contrario?

Nessun commento:

Posta un commento