Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

giovedì 27 aprile 2017

Spazio così vuoto

Si crea un vuoto quando svanisce una presenza importante ma l’eco dei rintocchi lontani continua a risuonare nel silenzio così ampio

di Maria Cristina Capitoni

Sei svanita
così come, in un secondo, prepotentemente entrasti.
Nel silenzio sei partita,
progressivo attutirsi
di un’eco di rintocchi,
frastuono lontano di un corteo
ormai sfilato.
Il respiro che placandosi assapora
assume nuovamente il vuoto,
il silenzio,
la quiete di una grotta
appena dopo la marea.
Ecco quel che sento adesso
pur ostinatamente ostile
al tuo ricordo.
Inevitabili premono sul cuore
i segni del tuo passaggio
ed è più grande ora il mio spazio
che indissolubilmente ad una parte del tuo
si unisce.

Nessun commento:

Posta un commento