Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

lunedì 17 aprile 2017

Tra le rughe

Fili invisibili riportano al ricordo della madre

di Maria Cristina Capitoni

Senza invito entrasti
nelle mani fili invisibili
a collegarti al cielo
e sul viso la mia speranza
quella di vederti così
per molto tempo ancora
la musica era quella
che da anni conoscevi
ma stavolta insuperata
non ci fu bisogno di chiedere
di chiederti se ti piaceva
entrasti d'improvviso
a disegnar per sempre
quell'impavido sorriso
nell'immagine che ho di te
emergente dalle rughe del mio viso.

Nessun commento:

Posta un commento