Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

sabato 22 aprile 2017

Ma quanto dura il tempo?

La percezione della durata del tempo è molto soggettiva: perché? I fattori che contano

di Paolo Brondi

Perché, mentre s’invecchia, gli ultimi anni e perfino il singolo giorno sembrano fuggire con una rapidità sorprendente e gli anni di scuola sembrano durare un secolo? Una ragione banale e ricorrente fa appello al carattere nuovo e originale delle esperienze giovanili che rendono piena la vita e fresca la memoria e alla routine, spesso monotona, dei contenuti d’esperienza, man mano che il tempo passa.
Si potrebbe anche ricorrere ad una semplice legge psichica (cfr. W.James The principles of Psychology, Harvard University Press, 1983) utile a spiegare il fenomeno: la lunghezza apparente di un’epoca sarebbe inversamente proporzionale alla lunghezza totale della vita.
Ne deriva che per un ragazzo di anni 10 un anno equivale ad 1/10 di vita; invece, per un uomo di 50 anni, un anno conterrebbe 1/50 della sua vita …e così via.

Nessun commento:

Posta un commento