Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

lunedì 17 aprile 2017

Passar da fesso

Un umorismo surreale per smontare anche i miti della modernità

di Paolo Brondi

Anton Germano Rossi (1899-1948) oggi quasi completamente dimenticato, seppur meritevole di aver avviato, insieme ad Achille Campanile, la letteratura del teatro dell’assurdo, di aver fondato il “Giornale delle Meraviglie”, è creatore di un umorismo sottile, surreale, sofisticato, assai funzionale a dare un quadro demistificatorio del suo tempo, e di certo anche del nostro. Un esempio?

-Scusi –domandò il vecchio signore di provincia al guidatore della corriera-potrei passare da Fesso?
-Faccia vedere –disse il guidatore della corriera pigliando dalla mano del vecchio signore di provincia il biglietto e lanciandovi uno sguardo.
-No! –disse poi; -lei non può passare da Fesso.
-Di già che c’è –domandò un altro viaggiatore mostrando il biglietto-io ci posso passare?
-Lei sì-rispose il guidatore della corriera- C’è passato altre volte?
-Altroché! -esclamò sorridendo l’altro viaggiatore –ci passo tutti i giorni.
-Bel modo-fece aspramente l’altro viaggiatore rivolgendosi in giro con lo sguardo; -anche questi signori passano sempre da fesso, eppure l’altro giorno…
-Insomma io –disse il vecchio viaggiatore di provincia piuttosto seccato, interrompendo -se volessi passare da Fesso non potrei. Anche questa è bella…
-Cosa le devo dire! -disse spazientito il guidatore della corriera montando al suo posto –qui non si capisce più niente…Tutti vogliono passare da Fesso e pigliano il biglietto che gli pare
-Lei non ci crederà –intervenne uno con un pacco legato con lo spago-sono tanti anni che faccio questa strada e non sono mai passato da Fesso…
-Ma come! Non sei mai passato da Fesso? scattò la moglie di quello col pacco legato con lo spago.
Mai! –Confermò convinto e con fermezza quello con il pacco legato con lo spago.
-Io, quando insisti così, chissà che ti farei. L’altr’anno dove sei passato?
-Ah già! -e quello col pacco legato con lo spago sorrise meravigliato-E’ vero! Be’ quella volta.
-Andiamo signori! –disse annoiato il guidatore della corriera, mettendo in moto il motore.
-Sicché io. -insisté, indugiandosi, il vecchio signore di provincia
-Che gli ho da dire: salga! -esclamò rassegnato il guidatore della corriera. -Vuol dire che per questa volta faremo passare da Fesso anche lei.

(Da “Il sesto continente” Ed. De Carlo)

Nessun commento:

Posta un commento