Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

venerdì 7 luglio 2017

Lusinghe fuggitive

L’attesa breve del risveglio: effimero il nuovo giorno

di Maria Cristina Capitoni

Che alla fine non ci sia più bisogno di tutto questo
l'esistenza proceda pure dispiegando i suoi motivi, mentre cresco
cercherò nessun appiglio sul cammino 
giungerò sino al mattino nottetempo 
sorprendendone i bagliori da vicino
Scoprirò che quella luce
non è niente
nulla più che un vezzo assurdo
partorito dall'inerzia della mente.

Nessun commento:

Posta un commento