Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

mercoledì 28 marzo 2018

Amava i Beatles

Fabrizio Frizzi, persona gentile, nel cuore della gente

di Marina Zinzani

Tante persone hanno amato i Beatles. Persone che hanno una certa età, che si ricordano bene quegli anni d’oro, in cui i Fab Four incantavano il mondo, accendendo scintille.
Qualcuno ha raccolto queste scintille, qualcuno sente risvegliare ancora una parte di sé quando ascolta una loro canzone.
I Beatles hanno avuto una vita breve, sette anni, ma hanno illuminato di gioia il mondo, hanno portato leggerezza, vitalità, divertimento, compagnia. Il mondo sarebbe più povero senza i Beatles, ha scritto qualcuno.
Come i Beatles, ci sono persone che lasciano dei segni tangibili, espresse in commozione, lacrime, pensieri, quando queste non ci sono più.
Sono stati amici senza conoscersi, hanno fatto compagnia senza parlarsi, hanno fatto aspettare un orario per un appuntamento senza che l’altro lo sapesse, hanno alleviato solitudini, hanno fatto passare ore serene e spensierate. Diventano amici, virtuali forse, ma il cuore non comprende bene questa parola, perché il trasporto si percepisce ben reale. Soprattutto quando questi personaggi non ci sono più.
Anche Fabrizio Frizzi amava i Beatles.

Nessun commento:

Posta un commento