Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

giovedì 19 aprile 2018

La caduta

Isabella Biagini: il dramma della depressione e della povertà, dopo il successo

di Marina Zinzani

Isabella Biagini è morta, viveva ultimamente in macchina. Altri attori, cantanti, che hanno vissuto momenti di fama, sono stati dimenticati ed hanno vissuto, o vivono, in condizioni disagiate. Hanno vissuto soprattutto la caduta, il fatto che non venissero più chiamati e il successo evaporasse.
Non c’era più niente un giorno, solo la depressione e il difficile adattamento a diventare persone comuni.
Eppure la caduta insegna molte cose: rimangono solo gli amori veri, gli amici veri, e i gesti di chi allunga la mano per aiutare commuovono, appaiono rose nel deserto.
E’ tutto così fragile, anche ciò che sembra forte e stabile può sgretolarsi in poco tempo. Molti, soprattutto se si pensa ad attori del passato, non ce l’hanno fatta e sono scesi in dipendenze, nella difficile arte di adattarsi a ciò che presenta la vita.
Ma le cadute sono tante e riguardano anche le persone comuni: l’adattamento è cammino tortuoso,  complesso, e i nuovi compagni del viaggio, la precarietà e l’incertezza, non erano certo desiderati. A volte appare un altro compagno dietro di loro, la verità delle cose e degli affetti.

Nessun commento:

Posta un commento