Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

domenica 3 giugno 2018

Un poeta tra i menestrelli

Enzo Jannacci
3 giugno: anniversario della nascita di Enzo Jannacci, non solo un cantautore

di Marina Zinzani

Il poeta e il guardare, il poeta e il vedere, il poeta e il sentire: presenza sfumata, impercettibile spesso, il poeta accompagna la vita dei suoi simili, vedendo tutto da un'altra angolazione.
Poco compreso dagli uomini del suo tempo, intuisce cose per cui non è compreso, se non deriso, ma che si rivelano occhio attento molti anni dopo.
Il poeta è l'uomo che si ferma, che si interroga, che cade, spesso in paludi, che soffoca in deserti, ma da quella prospettiva riesce a catturare la bellezza intrinseca di fiori immaginari.
Onore ai poeti, al loro essere cantori delle fragilità, delle inquietudini, in un abbandono segreto, misterioso, illuminante.

Nessun commento:

Posta un commento