Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

venerdì 20 luglio 2018

Blu

Le coq rouge, di M. Chagall
Il colore che più rappresenta l’idea del cielo, e del volo

di Marina Zinzani

Nelle sere d’estate s’insinua un pensiero, si guarda al cielo, alle stelle luminose, e il blu ci appare avvolgente, una coperta nel fresco serale.
Il divenire di ogni cosa passa dal blu: è blu il cielo di notte, poi la mattina diventa azzurro, è blu il mare.
Larghe distese, sconfinate, che appaiono ai nostri occhi per ricordarci l’infinito e il viaggiare, il viaggio di un’onda, di una conchiglia sulla spiaggia, il viaggio in aereo, il viaggio di chi guarda al cielo esprimendo un desiderio, stella che si cerca, stella di chi abbiamo amato.
Il blu è il bacio della buonanotte, il calore della propria casa quando scende la sera, il cielo si trasforma, si incupisce, il caldo di una mano è rassicurante.
C’è l’ora blu, quella fra la notte e l’inizio del giorno, un attimo sospeso, magico. Il silenzio della natura. I primi pensieri all’alba. Il desiderio di volare, ogni tanto.

Nessun commento:

Posta un commento