Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

sabato 14 luglio 2018

La rosa che non colsi

Il caso fa incontrare di nuovo: non è mai come una volta

di Cristina Podestà
(Commento a Il profumo che rimane, PL, 6/7/18)

Accadimento accidentale, casualità fortuita. Questo il caso. Ma quando ormai non si sono colti i momenti giusti e, anche se il caso ci si rimette in mezzo, non si può recuperare. Forse Anna avrebbe scelto un futuro con Giulio che, ancora poco perspicace nel cogliere i segnali, si è lasciato sfuggire una occasione che sarebbe sicuramente stata positiva per entrambi.
Giulio rivive il tempo trascorso come se solo adesso comprendesse il valore di Anna; lei, piuttosto, velatamente gli rimprovera e si rimprovera ciò che non è stato, lo bacia e fugge. Teme se stessa di oggi? Sfida il Giulio di ieri? La risposta resta aperta ma Giulio non andrà. Lui ora sa che la rosa che non ha raccolto non esiste più.

Nessun commento:

Posta un commento