Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

martedì 20 marzo 2018

La malinconia del padre

Tramontata una concezione autoritaria, è rimasto un vuoto difficile da colmare. Il futuro possibile: ripensare il ruolo della paternità

di Marina Zinzani

Il padre dissolto, l'evaporazione del padre, l'abdicazione del padre: quanti termini per spiegare il misterioso processo, forse partito dal '68, che ha cambiato la natura genitoriale e le relazioni affettive.
Non si rimpiange il padre autoritario del passato, ma i muri crollati sembrano sostituiti da materiali più scarsi, che si piegano al vento, alle intemperie, e non riparano abbastanza.
Anche se il concetto arcaico del padre è difficile da superare, rinnegarlo significa non affrontare il proprio passato, la propria origine, che è la matrice in parte di ciò che si è diventati.
Ha qualcosa di malinconico lo spaesamento attuale di questa figura: non si vedono altre guide, sagge, stabili, forti, e nessuna casa ha mattoni robusti per le insidie di oggi. 
Spera che tutto vada bene, il padre, cercando dialoghi con i figli, tentativi difficili, abbozzando un'amicizia, un ritornare giovane per parlare ai giovani.
La malinconia ha la consapevolezza dei tanti palazzi crollati. Ci si ripara, insieme, alla meglio.

Nessun commento:

Posta un commento