Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

domenica 5 febbraio 2017

I segni del vento

Il vento: dalla natura alla poesia

di Francesco Gozzi
(Commento a La voce del vento e i suoi misteri, PL, 2/2/17)

L'autore riesce, in questa rapidissima carrellata, a presentare tutti i contrastanti aspetti ed effetti del vento, che, nel bene e nel male, costituisce il manifestarsi più concreto e immediato, nella nostra esistenza, della "vita" cosmica.
Il vento è una "voce" (come scritto nel titolo) portatrice di messaggi arcani, talvolta minacciosi, come quando la tramontana si scatena -- tre o quattro volte all'anno -- sulla mia casa, che è totalmente esposta ad essa, piegando penosamente le palme e talvolta fracassando qualche vaso.
Nella "Ode to the West Wind", certamente la poesia più bella di Percy Bysshe Shelley, il vento si presenta appunto come una sorta di divinità che presiede al divenire cosmico, al succedersi delle stagioni, evocato in un modo davvero grandioso.

Nessun commento:

Posta un commento