Pagine Letterarie

Pagine Letterarie
(foto ap)

giovedì 29 novembre 2018

Pentirsi

Dolce e Gabbana, foto Ansa.it
Pentimento, riparazione. Parole che tornano spesso in tanti contesti, personali e pubblici

di Marina Zinzani

Credi  di stare bene a fare quello che hai fatto? Pensi di cavartela così? Che cosa devo dirti, sono pentito, non lo farò più. Parola facile, mi pento, pentirsi, pentimento. Parola magica che ripara, abracadabra, e svanisce tutto. Una riparazione che si manifesta in una parola.
Chissà se chi vive dopo tanto tempo con la percezione del torto subito, sotto forma di bullismo ad esempio, ha una pelle più spessa, in cui la ferita si nota appena.
E’ complesso il percorso del pentimento, che non sia solo una parola troppo facile a dirsi. Per le vittime è una parola che si perde nell’aria, che vaga da qualche parte, e difficilmente entra in contatto con loro. Altri balsami dovranno trovare, negli anni a venire.

Nessun commento:

Posta un commento